Dubbi su apertura partita IVA in regime dei minimi

Andare in basso

Dubbi su apertura partita IVA in regime dei minimi

Messaggio  AleksAndros il Gio Nov 20, 2014 6:54 pm

Salve.
Sto per aprire una partita IVA come lavoratore autonomo (e non ditta, dunque modulo AA9 e non AA11), e avevo qualche dubbio circa la mia attività (che risulta avere codice ATECO 855990). Ho 22 anni e perciò rientro nel regime dei minimi, e di qui i dubbi:

  • Devo pagare i contributi previdenziali all'INPS? La mia attività (e dunque categoria ATECO) non dovrebbe rientrare né tra gli artigiani né tra i commercianti, ed in generale in nessun mestiere che abbia bisogno di un'iscrizione ad un albo; per questo motivo, se non sbaglio, non dovrebbero essere dovuti.
  • Devo pagare il contributo INAIL? La mia attività non è pericolosa e non ho dipendenti; per questo motivo, se non sbaglio, non dovrebbe essere dovuto.
  • E' possibile mantenere una partita IVA pur avendo reddito zero?
  • Poiché al momento sono a carico della mia famiglia, se il mio reddito dovesse non superare i famigerati 2840,51€ annui, potrei rimanere a loro carico? In tal caso, dovrei compilare comunque il 730, a prescindere?
  • Vi sono altre spese che non siano dipendenti dal reddito dichiarato?

Grazie mille.

AleksAndros

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 20.11.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum